Treni Storici del Gusto in Sicilia 2019: un viaggio lento per godere dei sapori e delle bellezze dell’isola.

Locandina dell’edizione 2019 per i Treni Storici del Gusto in Sicilia.

Si conferma vincente la seconda edizione per tutti coloro che vogliono conoscere in modo nuovo colori e sapori dell’isola.

Avete già sentito parlare di questa proposta?

L’iniziativa dei Treni Storici del Gusto nasce da un’idea della Fondazione FS che tutela un parco di rotabili storici composto da 350 mezzi recuperati a fini turistici in tutta Italia. Con la scorsa edizione oltre diecimila turisti hanno attraversato la Sicilia in lungo e largo. Tale entusiasmo ha fatto sì che questa nuova stagione abbia avuto la preziosa collaborazione oltre che dell’Assessorato Regionale del Turismo anche di Slow Food Sicilia e Fce Ferrovia Circumetnea.

Quale modo migliore di un viaggio slow a bordo di locomotive e carrozze storiche per ammirare i paesaggi e le colture di una terra come la Sicilia? Il racconto si sviluppa nelle eccellenze enogastronomiche del territorio che si scopre tappa per tappa in una domenica. I viaggiatori potranno infatti degustare sia a bordo treno che a terra tante prelibatezze della cucina siciliana ascoltando racconti e tradizioni. E non solo cibo: oasi e riserve naturali, itinerari storici e letterari, arte contemporanea e siti archeologici, castelli e borghi, sagre e eventi.

Dove andare e cosa vedere con i Treni Storici: l’imbarazzo della scelta.

L’affascinante Trinacria si rivelerà in tutta la sua bellezza dal finestrino della vostra carrozza degli anni ’30 che scorrerà lenta lungo un paesaggio unico al mondo. Sono oltre 25 i possibili itinerari che coinvolgono più di 80 località e anche più di 50 presidi slow food.

Oltre 25 gli itinerari da scoprire con i Treni Storici del Gusto nel 2019.

Conoscerete la Ferrovia del Barocco, la Siracusa – Ragusa, con i centri storici di Modica, Noto, Scicli, Ragusa Ibla. Ammirerete i centri più importanti della storia e della cultura: Taormina, Catania, Cefalù, Palermo e Messina grazie alle Linee costiere Ionica e Tirrenica. Percorrerete la linea storica Agrigento – Porto Empedocle, con il parco archeologico di Akragas e la Palermo – Segesta, famosa per il suo tempio greco. Visiterete la Villa Romana del Casale di Piazza Armerina con i mosaici e l’area archeologica di Morgantina… e molto altro!

Quanto costa e come fare per avere un biglietto di viaggio.

Il costo dei biglietti è veramente interessante: 20 euro per gli adulti e 10 euro per i ragazzi. Potete acquistarli direttamente in stazione nelle biglietterie e self service, in agenzie di viaggio abilitate e sul sito ufficiale delle ferrovie. Ma anche a bordo treno e senza alcuna maggiorazione di prezzo e sempre in relazione alla disponibilità dei posti a sedere.

Il calendario d’autunno dei Treni Storici del Gusto 2019.

Sono già in preparazione i nuovi programmi per gli appuntamenti 2020 di cui daremo notizia per tempo. Non perdete l’occasione intanto di vivere al meglio questo scorcio di autunno in Sicilia: ecco date, argomenti e tappe dei prossimi treni sino a fine anno.

Il treno dell’olio e del pane nero da Trapani il 3 novembre.
24 novembre: il treno dell’olio e del pane nero da Palermo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Il treno della frutta d’autunno nel Val di Mazara da Palermo il 3 novembre.
10 novembre: il treno dei formaggi ragusani da Siracusa.

 

 

 

 

 

 

 

 

27 ottobre: Il treno delle dolcezze iblee d’autunno da Catania con tappe a Scicli e Modica. Il treno delle scacce iblee e del cioccolato modicano da Siracusa con tappe a Ragusa e Modica.

3 novembre: Il treno della frutta d’autunno nel Val di Mazara da Palermo con tappe a Salemi, Gibellina e Segesta. Il treno dell’olio e del pane nero da Trapani con tappe a Paceco, Marsala, Mazara del Vallo e Castelvetrano.

10 novembre: Il treno dei formaggi ragusani da Siracusa con tappe a Noto, Ispica, Scicli, Modica e Ragusa.

17 novembre: Il treno del miele e dei prodotti degli Iblei da Siracusa con tappe a Augusta, Lentini, Militello, Vizzini, Grammichele e Caltagirone.

24 novembre: Il treno dell’olio e del pane nero da Palermo con tappe a Castelvetrano e Segesta Parco Archeologico.

1 dicembre: Il treno delle verdure selvatiche, dei formaggi e del pane da Trapani con tappe a Salemi e Gibellina.

8 dicembre: Il treno dello sfincione e della frutta d’inverno da Palermo con tappe a Bagheria e Cefalù.

Per saperne di più sui programmi dei Treni Storici del Gusto 2019 è possibile consultare il sito www.fondazionefs.it , dal quale abbiamo tratto le foto delle locandine, e anche il sito www.slowfoodsicilia.it e per acquistare i biglietti on line il sito www.trenitialia.com .

Scoprite di più sulle meraviglie dell’isola e come gustarne le specialità alimentari e vinicole leggendo su questo blog “Ottobrata Zafferanese 2019” e “Sapori e paesaggi unici: la strada del vino dell’Etna” e con i tour e le escursioni proposte da Sicilian Secrets.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *